Ultime Notizie

Da oggi, martedì 14 aprile, in provincia di Trento, l’Ordinanza 13 aprile della PAT  consente le seguenti attività:


ATTIVITA’ CHE SI SVOLGONO ESCLUSIVAMENTE ALL’APERTO,

previa comunicazione al Commissariato del Governo e  rispettando il protocollo sicurezza 14 marzo



ATTIVITA’ PRODUTTIVE E CANTIERI AL CHIUSO anche se non rientranti nell’allegato 3 DPCM 10 aprile, SE

  • l’attività può essere svolta senza la compresenza di più persone

  • le persone, pur operando sullo stesso cantiere o impianto produttivo, possono svolgere l’attività in locali separati.

Anche per queste attività è necessario inviare preventiva comunicazione al Commissariato del Governo e  rispettando il protocollo sulla sicurezza del 14 marzo 


NOTA: in assenza di specifiche indicazioni sui contenuti della comunicazione al Commissariato del Governo (e-mail: prefetto.pref_trento@interno.it
P.E.C.: protocollo.comgovtn@pec.interno.it) suggeriamo di procedere come segue.

Oggetto: Ordinanza PAT 13 aprile 2020: comunicazione attività

Specificare la sede in cui si trova l’attività produttiva / il cantiere; chi e quante sono le persone presenti e quali modalità di distanziamento vengono adottate.

Specificare: ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s m.e i. dichiaro di rispettare i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto contenimento della diffusione del COVID-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra i Governo e le parti sociali.

Indicare un recapito telefonico da contattare.


ATTIVITA’ FUNZIONALI AI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA’

sono consentiti, previa comunicazione al Commissariato del Governo, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e i lavori che si svolgono sulla rete viaria pubblica, anche se tali attività non rientrano nell’allegato 3 DPCM 10 aprile.

Nella comunicazione al Commissariato del Governo indicare

– Sede dell’attività produttiva e tipologia di attività
–  Amministrazioni beneficiarie degli interventi
– specificare: ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s m.e i. dichiaro di rispettare i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto contenimento della diffusione del COVID-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra i Governo e le parti sociali
– indicare un recapito telefonico da contattare


Diversamente da quanto previsto a livello nazionale dal DPCM 10 aprile, in Trentino non è consentito il commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati e la vendita diretta di libri (librerie). Rimane naturalmente consentita la vendita online o per corrispondenza. La vendita di carta, cartone e articoli di cartoleria è consentita solo all’interno di attività di vendita di alimentari, tabaccai, giornalai.


L’Ordinanza inoltre proroga fino al 3 maggio

  • l’obbligo di indossare mascherina e guanti per l’accesso alle attività di vendita di genere alimentari e per la fruizione di mezzi di trasporto pubblico 

  • la chiusura di percorsi ciclabili e pedonali  provinciali, parchi ed aree verdi.

AULA VIRTUALE

POSSIBILITA' di accedere ai servizi formativi obbligatori in materia di sicurezza nel lavoro attraverso un'offerta di corsi organizzati in modalità “Aula Virtuale”!!

Secondo il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro" è previsto che:

“Il mancato completamento dell'aggiornamento della formazione professionale e/o abilitante entro i termini previsti per tutti i ruoli/funzioni aziendali in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dovuto all'emergenza in corso e quindi per causa di forza maggiore, non comporta l'impossibilità a continuare lo svolgimento dello specifico ruolo/funzione (a titolo esemplificativo: l'addetto all'emergenza, sia antincendio, sia primo soccorso, può continuare ad intervenire in caso di necessità; il carrellista può continuare ad operare come carrellista)".

Rimane inteso che qualsiasi operatore "privo della dovuta formazione non può e non deve per nessun motivo essere adibito al ruolo/funzione a cui la formazione obbligatoria e/o abilitante si riferisce".

Il datore di Lavoro, pertanto, dovrà far svolgere la formazione obbligatoria al lavoratore per mezzo di corsi in modalità E-learning, quando consentito dalla legislazione vigente (si veda a tal proposito l'allegato V dell'Accordo Stato Regioni del 7/7/2016) o in modalità "Aula Virtuale", garantendo l'interattività audio-video via internet. Gli utenti potranno collegarsi, anche da casa, attraverso PC o altro device.
Rientrano anche tutti gli aggiornamenti obbligatori sulle attrezzature indicate in Accordo CSR 53/2012 che sono ritenuti pienamente validi qualora svolti in tale modalità formativa.

In questo momento di rallentamento delle attività è possibile impegnare il personale nella formazione, comodamente a casa o in ufficio!!

 

Studio Associato Esse Quattro

INGEGNERIA - SICUREZZA - FORMAZIONE

Lo Studio Associato Esse Quattro è in possesso di specifico accreditamento per l’erogazione di corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro rilasciato dalla P.A.T. con Determinazione del Dirigente n° 186 dd 07/12/2017 - (codice organismo n. 1287)

WhatsApp Image 2019-05-15 at 09.13.38 (1
 
 

CONSULENZA PROFESSIONALE

Su di Noi

Studio Associato Esse Quattro nasce per gestire le attività di formazione e ingegneria derivanti dall'esperienza e dalla professionalità di quattro professionisti che lavorano nel settore con esperienza più che decennale. Lo studio dispone di un team di professionisti e di docenti altamente qualificati con competenze multi-disciplinari. L’elevata professionalità e preparazione tecnica è l’elemento che ci caratterizza.

 

COME RAGGIUNGERCI

Via Pradanella 1/b Ospedaletto (Trento)

 

Via Pradanella 1/B
38050 Ospedaletto
Italia

©2018 by Studio Associato EsseQuattro

PRIVACY POLICY

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now